Sistemi di illuminazione zenitale

L’illuminazione naturale degli edifici può essere di tipo laterale o zenitale. Quella laterale, data l’ampiezza che normalmente caratterizza le luci di campata dei capannoni industriali, comporta un grado di illuminazione basso, mentre quella zenitale può realizzare, a seconda della tipologia di copertura, un grado medio o alto di luminosità all’interno degli ambienti.

L’illuminazione zenitale si ottiene con cupolini o lucernari appositamente ricavati tra gli elementi di chiusura superiore quando è richiesta una quantità di luce zenitale media. Quando invece è necessaria una fonte di illuminazione con una distribuzione diffusa, l’illuminazione naturale si realizza con apposite coperture a shed, orientate preferibilmente verso nord per evitare gli effetti dell’irraggiamento solare.

In base alle specifiche esigenze, possono avere andamento perpendicolare o parallelo alle linee di lavorazione.

Questa è una simulazione che mostra i benefici derivanti da una corretta progettazione della ventilazione e dell’illuminazione naturale in un edificio: temperatura interna, costi di manutenzione, produttività, consumi energetici e confort sono i parametri presi in considerazione.