Quesito su filtri a prova di fumo, ecco cosa rispondono i VVF

25 05 2021

L’Ordine degli Ingegneri di Monza e Brianza si è rivolta alla Direzione Centrale per  la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica con un quesito riguardante “Il controllo del fumo con sistemi a differenza di pressione”. 

In particolare il quesito si concentra sull’allegato tecnico al D.M. 18 ottobre 2019 in cui è riportata la definizione di compartimento a prova di fumo e in cui è indicata tra le possibili soluzioni tecniche la realizzazione di un sistema di controllo del fumo a pressione differenziale.

Il quesito chiede dei chiarimenti su diversi punti rilevanti per l’attività del professionista antincendio quali: 

  • obbligo di specifica tecnica dell’impianto?
  • obbligo di progetto secondo la regola dell’arte?
  • utilizzo, in fase di progettazione, della norma UNI EN 12101-6 come soluzione conforme?
  • obbligo di dichiarazione di corretta installazione e di corretto funzionamento dell’impianto (modello DICH. IMP.)?
  • necessità di flusso d’aria nella comunicazione tra zona protetta e zona dell’incendio con porta aperta?

Per consultare la versione integrale del quesito sui Filtri a prova di Fumo e la relativa risposta da parte del ministero dell’Interno è possibile scaricare il PDF messo a disposizione dall’Ordine degli Ingegneri di Monza e Brianza a questo indirizzo.

Progettazione gratuita Sistemi pressurizzati secondo UNI 12101-6

Da 25 anni l’ufficio tecnico Bovema è a disposizione del professionista antincendio. Contattaci per richiedere il servizio gratuito di assistenza alla progettazione di Sistemi pressurizzati e Filtri a prova di Fumo secondo la UNI EN 12101-6.